27.1.11

La signorina due lauree

Non sono proprio di elogio i commenti che Nicole Minetti ha dedicato a Silvio Berlusconi in alcune telefonate intercettate nell'ambito dell'inchiesta che vede indagato il nostro Premier per concussione e sfruttamento della prostituzione e della prostituzione minorile. Nicole Minetti, in queste telefonate dice che si sente “rovinata” dalla vicenda e manda “a cagare quel vecchio con il culo flaccido”. Però..., per uno che lunedì sera l'ha difesa davanti a Gad Lerner... era forse una difesa obbligata, vista la situazione? Che l'aria stia diventando pesante lo capisce anche uno dei kamikaze di Silvio, Alfonso Signorini che ha già messo le mani avanti: "Ruby è un grosso mistero, la verità la conosce solo lei, a me non è sembrata falsa, ma se ha mentito è da Oscar perché ci ha presi tutti in giro" E aggiunge: "L'intervista non era costruita a tavolino, non avevo mai visto o conosciuto Ruby prima perché non ho voluto essere influenzato ed è andato tutto in onda così come è stato registrato"... Eh sì, caro Silvio, mi par di capire che i topi cercano di abbandonare frettolosamente la nave e prendere le distanze da te. La bella Nicole, quella da “110 e lode”, pare non ti ami tantissimo, almeno quando telefona alle sua amiche. Se ci mettiamo che poi la Minetti svela quello che pensano in tanti e tacciono perchè non hanno prove per surrogarle, ma leggerle nella trascrizione delle intercettazioni, devo ammetterlo che mi fa un certo effetto, e io  sono un garantista per natura. e simpatizzante del centro destra. Pare che l'8 gennaio la Minetti telefondo a Barbara Faggioli asserva: "A lui gli fa comodo mettere te e me in Parlamento, perché dice “bene me le sono levate dai coglioni, lo stipendio lo paga lo Stato. Sai adesso stanno anche facendo la raccolta delle firme per scacciarmi via"... Staremo a vedere come andrà a finire sto "porcaio", da come si è messo se non trovano una scappatoia , Ghedini e company, al più presto mi sà che a fine febbriao mangeremo "premier bollito"con pisellini fritti. In un sussulto di dignità pare che la signorina "due lauree di cui una di madre lingua", spaventatissima della piega che ha preso la faccenda,  dica: "Io do le dimissioni. Sta roba è una roba che ti rovina la vita, ti rovina i rapporti, ti logora. Devi avere un pelo sullo stomaco. Ma a me cioè non me ne frega niente. Io voglio sposarmi, fidanzarmi, avere dei bambini, una casa. Cioè litigare tutti i giorni con tutti metterla nel culo a quello che ha fiducia a te. La politica è un casino. Cade lui cadiamo noi". Forse la bella Nicole dalle labbra tumide a dalle tette cuscì, vuole fare sapere agli inquirenti che è disposta a parlare? Ai posteri l'ardua sentenza... noi intanto aspettiamo gli accadimenti.
 

9 commenti:

  1. @inneres

    avrebbe qualche annetto oggi e poi lei la dava e in silenzio, solo a Togliatti...

    RispondiElimina
  2. si, si. Ormai che Belusca sia uno che si diverte usanso i propri soldi dovremmo averlo capito.Alla sua età è come un bambino con i giocattoli preferiti. Quello che però non mi è chiaro è perchè le telefonate di queste persone vengono pubblicate e divulgate nei telegiornali e trascritte nei giornali. Si tratta di prove in processi conclusi?
    Oppure di materiale coperto da segreto istruttorio?
    La privacy chissà perchè, qui, serve solo a dare le multe a chi lavora e non per tutelare i sacri diritti dei cittadini.

    RispondiElimina
  3. Apparentemente l'Italia vuole essere governata da un imperatore che elargisce panem et circenses e pazienza se poi sono orgie e sacrifici umani nella "domus aurea". Anzi, magari ci scappasse un invito una di queste sere...

    Il problema e' tutto qui, da una parte la mancanza di alternative, dall'altra l'evidenza che L'Italia non e' in grado di produrre niente di meglio.

    La magistratura come "forza di progresso", che da una parte censura e dall'altra seleziona la "classe dirigente" direi che e' un concetto risibile.

    Chiaro che in certe situazioni i reduci degli anni '70 vedono nelle procure un sostituto del tribunale rivoluzionario. Avendo ormai archiviato la insurrezione armata in quanto troppo scomoda che poi ti scappa di mano e ti rigano il cayenne.

    RispondiElimina
  4. Non farti comperare da un uomo neanche un paio di mutande". E' quello che una mia amica sta cercando di insegnare alla figlia teen ager. E lei ci crede davvero. E anch'io ci credo davvero. Sono della vecchia guardia, l'ammetto, di quelle che hanno pensato e voluto e creduto che uomini e donne hanno diverse competenze e risorse ma lo stesso diritto ad essere considerate persone, che non possono essere comperate per poco o niente, una notte al Castello o un loft a rate.

    RispondiElimina
  5. Fatto sta che se Berlusconi avesse il senso della realta' e se non fosse immedesimato con la sua figura di Cesare o di Alessandro, capirebbe di essere una nota stonata, fuori luogo, eccessivo.

    L'altra sera ad una trasmissione tipo "Ballarò" ho sentito un invitato dire "Berlusconi non e' una persona normale come me e voi". Charo, lui è di natura divina. Il Divo Silvio.

    Ad arcore e sulle auto blindate ci dovrebbero mettere l'inserviente che gli suggerisce nell'orecchio "ricordati che sei solo un uomo".

    RispondiElimina
  6. @Loredana

    Molte donne sanno di essere sedute sulla propria fortuna. E ne approfittano. Poi se volete fare demagogia fatela pure. Non esistono solo i regali materiali, magari qualcuno ha la figlia che non li accetta, ma si fa raccomandare, gradisce posti di lavoro, ecc.
    Berlusconi si comporta di conseguenza,sfruttando ste donnette ga GFratello che hanno voglia di arrivare a tutti i costi... il resto e´sporca ipocrisia...

    RispondiElimina
  7. Forze la Iotti "la dava a Togliatti" perché era innamorata di lui. Che è ben altra cosa da quanto fa la Minetti. Sul possesso dei titoli di studio, ho qualche dubbio, propendo più per un rispettabilissimo diploma di igenista dentale. Che comunque non vuol dir niente, come non vuol dir niente "parla l'inglese".
    Diverso è dire io l'ho scelta perché è una persona realmente sensibile ai problemi della gente, ha valide idee su come risolverli, è portata a collaborare a un serio programma politico di sviluppo etc.
    Io non voglio essere governata da gente che sa l'inglese, ma da chi sa quanto costa un litro di latte. Da chi sa quanto tempo dei attendere una visita specialistica in una struttura pubblica. etc.
    Banale eh?

    RispondiElimina
  8. giacinto20001 marzo 2011 23:29

    si vergogni di quello che scrive su Nilde Iotti!!!
    Lei difende un pedofilo che va a mignotte!

    RispondiElimina