16.10.12

Chieti - 90 nuovi Jet militari, per fare la guerra a chi?

L'Europa prende il Premio Nobel per la pace e l'Italia si appresta a parcheggiare nelle sue basi militari, 90 Jet del costo di 99 milioni di euro l'uno, armati di tutto punto pronti a far la guerra non si sa a chi. I primi cacciabombardieri F-35 per Aeronautica e Marina italiane avranno appunto un costo previsto attualmente in 127,3 milioni di dollari (99 milioni di euro) ad esemplare per la versione A e di 137,1 milioni di dollari (106,7 milioni di euro) per la versione B a decollo corto e atterraggio verticale (Stovl) che verranno acquisiti dal 2015. Questo ce lo spiega tranquillamente, fregandosene della crisi, della disoccupazione e dell'inflazione galoppante che ci accompagnerà fino al 2015,il generale Claudio Debertolis, Segretario generale della Difesa, in un'intervista al portale specializzato analisidifesa.it . Negli anni successivi il prezzo di produzione del velivolo dovrebbe attestarsi nel 2017 a 90,6 milioni di dollari per la versione A e 118,8 per la versione B, per poi ridursi progressivamente fino a 60 milioni di dollari oltre il 55° esemplare dei 90 previsti per le forze aeree e aeronavali italiane. In un primo momento la stima (comunicata al Parlamento) era di circa 80 milioni di dollari per ciascun esemplare dei primi tre F-35A, ma il dato si è rivelato irrealistico poichè si riferiva «a una pianificazione ormai superata dalle vicende del programma e verteva sul solo aereo "nudo"». Il primo F-35A si schiererà sulla base di Amendola dell'Aeronautica militare nel marzo 2016, mentre il primo F-35B a decollo corto e atterraggio verticale (30 fra Marina e Aeronautica), il cui contratto d'acquisto è previsto nel 2015, comincerà ad operare dalla base di Grottaglie nel 2018. È questo, dopo il taglio di 41 esemplari deciso a febbraio dal Governo, il nuovo programma di acquisto del Joint Strike Fighter. Non è che qualcuno a Roma dopo averci menato per il naso, adesso ci prende pure per i fondelli ?

enio

36 commenti:

  1. bella domanda ... a chi dovem far la guera ? Ai contadini coi forconi ? O agli operai en rivolta ?

    RispondiElimina
  2. Ciao Enio e buon pomeriggio. Con la tua domanda finale, dimostri ancora un'eccessiva fiducia nei confronti di questi buffoni che ci governano.... per il nostro bene!!!!

    Per risponderti con un detto tipico delle mie parti (ma credo anche dalle tue), siamo "cornuti e mazziati!!".

    A meno che non ci svegliamo. Ma dubito, fortemente!!!

    RispondiElimina
  3. I caccia servono per combattere la Terza Guerra Mondiale, che US-raele sta facendo scoppiare in medioriente (previa propaganda per legittimare ogni attacco). E l'Italia, viste le innumerevoli basi USA presenti sul territorio, sarà uno dei bersagli principali del nemico. Amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei farti presente che la NATO non ha più "nemici" credibili, tanto è vero che si è discusso spesso di smantellare l'organizzazione o di riscriverne lo statuto che era pensato in chiave difensiva.

      Al giorno d'oggi si tratta delle famose operazioni di "peace keeping", dove l'aviazione si usa prevalentemente in funzione di supporto alle operazioni a terra.

      In realtà tutti gli eserciti NATO si stanno riducendo considerevolmente sia come numero che come armamenti.

      Elimina
  4. abbiamo fatto bene a comprare ora che il dollaro è in ribasso, solo col cambio ci abbiamo risparambiato un buon 20%

    RispondiElimina
  5. Mah, onestamente non ci vedo nulla di strano che una nazione sia armata e che le armi siano al passo coi tempi. Il problema dello spreco italiano è basato sui costi della politica, non inteso (anche) sulla spesa che costa la politica ma quella che produce i mille modi pazzeschi. Inoltre trovo che le privatizzazioni (finte) dei settori pubblici siano serviti solo a moltiplicare le poltrone a scapito dei poveri cristi...Comunque ne volevo fortemente uno anch'io al posto del Suv, ma dopo aver letto il prezzo del giocattolo ho rinunciato, meglio mille mercedes e ne avvanza per sempre.

    RispondiElimina
  6. Questa storia degli F35 è un'altro luogo comune partorito dai genii della "sinistra".

    Che hanno la memoria labile e cambiano idea a seconda delle direttive che arrivano dall'alto. Quando il buon D'Alema ordinò di bombardare la Serbia per sostenere gli Albanesi del Kosovo allora gli aerei servivano. Che poi gli Albanesi (musulmani), sotto l'ombrello NATO, abbiano praticato il genocidio dei Serbi (cristiani) del Kosovo tanto che i pochi rimasti sono guardati a vista dentro un recinto perché se mettono il naso fuori li fanno secchi, poco importa.

    Cito il sito del PD, per non essere di parte:
    Kosovo, intervento nei Balcani fu mio incubo personale

    Venendo allo specifico, ho più volte fatto presente che quello degli F35 è un programma multi-nazionale e che l'aereo è stato progettato apposta per essere collocato sul mercato internazionale. L'Italia è "partner di secondo livello" del progetto e in cambio degli investimenti (già fatti) dovrebbe vedersi assegnata parte della costruzione, assemblaggio e manutenzione degli aerei utilizzati in Europa.

    Quindi non si tratta solo di dotarsi degli armamenti, si tratta anche di investire in sviluppo tecnologico e delle ricadute sull'industria nazionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ci sono i "geni" come te, Cumpà!!!

      Senti, però c'è una cosa che proprio non capisco! Abbi pazienza, lo sai che noi della "sinistra" proprio non ci arriviamo!

      Dunque, io Stato compro questi giocattolini e li pago un botto! Io, li pago!!!! Però, ci
      guadagna l'industria nazionale.

      Nel frattempo, stiamo spolpando vivi dipendenti pubblici e privati e pure i pensionati.

      Sembra, poi, che stiamo sull'orlo della bancarotta, hai presente quel default che ogni tanto ci agitano come uno spauracchio, proprio perché lo Stato spende tanto e accumula debiti? Anche per comprare questi giocattolini Cumpà, e non solo per pagare il mio stipendio!!!

      Che facciamo? Licenziamo impiegati pubblici, riduciamo all'osso gli stipendi dei dipendenti privati che lavorano in quelle industrie che lucrano sulle commesse per acquistare questi giocattolini da guerra pagati dallo Stato ed eliminiamo fisicamente qualche migliaio di parassiti di pensionati.... oppure risparmiamo su ste commesse del cazzo?

      Elimina
    2. Considerato che i parassiti consumano ricchezza mentre le commesse la producono, direi di eliminare i parassiti.

      Elimina
    3. Bravo cumpà!! Tu sei proprio saggio! Mi ricordi quello psicopatico di nome Adolf!!

      Elimina
    4. Perché dico la verità?

      Elimina
  7. Ecco il volto di chi ci comanda e ci fa la morale dai telegiornali... "C'è il debito pubblico alle stelle, c'è una crisi paurosa, bisogna combattere l'evasione dei fruttivendoli, bisogna fare giornalmente i sacrifici..." Grazie mario, che ci compri i caccia fatti dalla Lockheed Martin, foraggiata dai tuoi amici di Goldman Sachs! Hai fatto loro un bel regalo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E siamo sempre li, le cose bisogna saperle prima di sparare cavolate.
      Il contratto per lo sviluppo dell'F35 fu siglato dal Governo americano nel '96.
      Non sono cose che si fanno dall'oggi al domani e Monti non c'entra niente.

      Elimina
    2. Le cose che si fanno dall'oggi al domani, sono fottere i lavoratori e spostare la loro pensione a 70 anni, sono i provvedimenti che bloccano stipendi e riducono pensioni, sono i tagli alla sanità, l'eliminazione di ospedali "inutili" secondo loro, l'aumento dell'iva, creare disoccupati e cassintegrati, tagliare i fondi a disposizione della scuola pubblica, introdurre l'imu....

      Invece, ste cazzate sono "meditate" e mica è super mario il responsabile! No, lui non c'entra!! Certo, avrebbe potuto rinunciare a spendere tutti questi soldi, come ulteriore impegno per scongiurare il fallimento.

      Ma tanto, super mario ha trovato i coglioni che pagano... possiamo permetterci anche di pagarli 12 miliardi in più, rispetto al 96!!!!

      Serve per il progresso del Paese... e per far arricchire qualche amico del Cumpà!!!!

      Elimina
    3. C'è una idea che nella tua testolina non arriva e cioè che i "lavoratori" possono ricevere uno stipendio se il lavoro che fanno produce un prodotto o un servizio che viene venduto e quindi genera un utile.
      Non esiste "lavoro" nel vuoto e non esistono pensioni, stipendi e sanità se non esiste produzione, vendite e utili.

      Ovviamente salvo il caso in cui uno venga mantenuto dallo Stato e quindi rubi stipendio, pensione e sanità da quelli che hanno un lavoro vero.

      Detto questo, gli accordi internazionali non sono cose che si fanno e si disfano in cinque minuti. Cosi come progetti che coinvolgono complessi industriali e di alta tecnologia, in tutto il mondo, non si possono fare e disfare in cinque minuti. Infatti sono "lavoratori" anche quelli impiegati nella progettazione, costruzione, assemblaggio e manutenzione degli aerei. Anzi, sono "lavoratori" del tipo di cui l'Italia ha disperatamente bisogno, mentre non ha nessun bisogno della maggior parte degli Statali meridionali assunti solo per ridurre un po' la disoccupazione. E per fare favori in cambio di voti.

      Il bilancio della Difesa ovviamente è sottoposto a verifica parlamentare, come puoi vedere qui:
      Bilancio della Difesa

      Come del resto tutti i trattati, gli accordi, i progetti eccetera che vedono l'Italia agire nel cosiddetto "contesto internazionale". Non essendo l'Italia la Corea del Nord.

      Elimina
  8. se non ho capito male,ne compriamo 90 invece di 15 per risparmiare sul prezzo perchè gli ultimi 45 vengon via a poco! cosa non si fa per la pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teatino, perdonami se ti disilludo. Ne comprimo di meno ma siccome il costo di ogni velivolo è passato dagli iniziali 80 agli attuali 137 milioni di dollari, se fai due conti, scoprirai che li paghiamo molto più di quanto era previsto all'inizio, anche acquistandoli tutti (ovviamente al prezzo iniziale!!!) Ma queste, come dice il nostro amico Cumpà..... sono scelte meditate!!!

      Elimina
  9. Ciao Enio. Credo di aver ampiamente espresso la mia, su quest'ennesima minchiata all'italiana.

    Buon pomeriggio a te!

    RispondiElimina
  10. E poi tagliano le garze in 4 per risparmiare e per finaziare le guerre perse (quelle vinte per la verità sono poche da sempre) in Afganistan o altrove o per tenere in piedi il zozzume degli ospedali calabresi con la merda di cane nelle corsie. Bene, facendo un breve calcolo sono solo 12 miliardi... complimenti ai tagli sui disabili per recuperare circa 200 milioni di Euro... credo che questo Governo sia ormai al capolinea!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo zozzume degli ospedali calabresi, indovina un po', è colpa dei Calabresi.

      Elimina
    2. Giusto!! E chi ha tollerato lo zozzume di uno come formigoni e tutta la sua banda di farabutti che rubavano, intrallazzavano e sperperavano soldi pubblici, soldi delle nostre tasse, indovina un po chi è Cumpà???

      Elimina
  11. @Carlo


    comunque sono sempre più convinto che queste erano spese da tagliare immediatamente ( o almeno ridurne il numero alla metà ) altro che tagli alla sanità o continuare a caricare di tasse i cittadini... è di oggi il comunicato dell'INPS che gli esodati (2013-2014) aumenteranno di diverse migliaia di unità... e la Fornero dovrà trovare altri soldi o rimodificare i parametri di questi accordi in corsa... costringendo alla fame (non potendo tornare indietro)un bel numero di persone!

    ps. quì in città il vice sindaco si è ridotto lo stipendio del 50% (ne prendeva già tanti) e ha sfidato gli altri, sindaco e assessori, a fare altrettanto dichiarando (se lo faranno tutti) un risparmio mensile di 340000 euro che potrebbero essere utilizzati per fare un bel po di cose... Io comunque aspetto prima di dirgli bravo (non ha detto quello che oggi guadagne + i gettoni di presenza)voglio vedere pubblicate sul sito di Chieti le cifre esatte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che ripetere quanto scritto sopra e cioè che l'Italia DEVE produrre tecnologia, non importa se sono aerei o qualsiasi altra cosa.

      I tagli sono scollegati dal contesto e sono la conseguenza del fatto che la tua pensione (come quella di chiunque altro) non è pagata dai tuoi contribuiti ma dalle tasse.

      Ti invito per l'ennesima volta a considerare questo fatto. E cioè che i pensionati di oggi prendono la pensione dalle tasse imposte sul lavoro e sul reddito dei loro figli e nipoti.

      Elimina
    2. Giusto!!! Eliminiamo i pensionati d'oggi, gasiamoli tutti, ai forni, ai forni.... così i loro figli e i lavoratori di oggi, potrammo godere la loro vita adesso e in futuro!!

      Sieg heil Cumpà!!!

      Elimina
    3. Tagliare, Enio!!! Tagliare immediatamente e totalmente, senza se e senza ma!! Se è vero che lo Stato sta andando a carte quarantotto, tanto da massacrarci la vita da oggi alla tomba per salvarlo, è preferibile eliminare ste cazzate di spese e investire per rendere più felice la gente!!

      Elimina
    4. Non ti rendi nemmeno conto di quello che scrivi.

      "... così i loro figli e i lavoratori di oggi, potrammo godere la loro vita adesso e in futuro"

      Questo, ciccio, dovrebbe essere il loro DIRITTO NATURALE, cioè quello di essere liberi di farsi una vita.

      Invece no, sono schiavi senza possibilità di vivere perché la loro esistenza viene dedicata a mantenere gli attuali PRIVILEGIATI, ben sapendo che quando poi verrà il loro turno, non avranno nulla.

      La cosa funziona perché te e quelli come te non avete una coscienza e quindi non perdete il sonno.

      Elimina
  12. Senti, Cumpà, cerca di dare ossigeno a quei due neuroni in conflitto tra loro perché se qua c'è qualcuno che non solo non si rende conto di quello che scrive ma neanche comprende quello che scrivono gli altri, sei tu!!

    Io, per tua conoscenza, non vivo di rendita come te ma sono un lavoratore, e se pure ti sto sui coglioni, sono un lavoratore del pubblico impiego che da 30 anni si fa un mazzo tanto e che ha avuto il quotidiano sconvolto ed il futuro vanificato per motivi che ancora deve capire!!

    Quindi non scassare i coglioni su cosa mi rendo o non mi rendo conto! Se qua c'è un maniaco che se la prende con noi impiegati pubblici e con i pensionati sei tu. Io, dei miei sacrifici non ho mai incolpato "i pensionati" di oggi ma quei farabutti che sperperano soldi pubblici per comprare quei giocattolini da guerra e spendere i soldi pubblici in tante altre cazzate che tu, invece, ritieni giusto e onesto vengano spesi così!!

    Io, sono una di quelle vittime che in futuro non avranno nulla, nonostante nella tua bacata mente io sia considerato un "privilegiato". Sono uno di quelli che sta dando il sangue, sapendo benissimo che questo non porterà alcun giovamento ai giovani ed al loro futuro.

    Fai in modo che i tuoi due neuroni facciano pace tra loro perché se continui a considerare in questo modo "esseri umani" che, con tutti i loro pregi e difetti, tutti i giorni si alzano per andare a lavorare, qualche giorno qualcuno ti liscia la cresta! Hai rotto i coglioni con questa tua prosopopea e con il voler ad ogni costo incolpare chi, invece, oggi è solo una vittima!

    Inoltre, evita di rivolgere la tua attenzione alla mia coscienza. Stai parlando ad una persona che quotidianamente affronta una quantità enorme di problemi perché coglioni come te votarono quei porci che hanno portato il Paese allo sfascio!

    Prima di considerarmi "senza coscienza e parassita", guardati allo specchio e sciacquati la bocca perché stai cominciando veramente ad essere fastidiosamente ridicolo!

    Stammi bene, Cumpà

    RispondiElimina
  13. c'è da sperare che adesso non ci aumentino le tasse per pagare gli F-35... dicono, i professori, che le commesse sono di vecchia data... chi le ha fatte forse pensava che con 90 di queste macchine volanti ben armate avremmo potuto riprenderci Libia e Tunisia. Ormai dovrebbero essere inutili, almeno una cinquantina di questi velivoli, la loro gente è già tutta qui da noi e a quelli che non possono ancora, perchè gli sequestrano i barconi, stanno insegnando a nuotare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enio! I "professori", quelli veri che governano e quelli presunti che frequentano il tuo blog, ci stanno solo prendendo per il culo. Dimmi un po, mi sembra che tu non sia un pensionato. Quindi, il tuo contratto di lavoro, quando prevedeva che saresti andato in pensione? Non era un patto "di vecchia data"? E perché, allora, a te (e pure a me) hanno modificato tutto annullando ogni accordo fatto in passato e, invece, "le commesse" per comprare i giocattolini da guerra che faranno arricchire qualche industria bellica americana e qualche fottuta multinazionale da noi, non si possono annullare?

      Buon fine settimana e ciao.

      Elimina
  14. grazie per il post Enio, ne ho scritto qualcosa anch'io, trovo quersto fatto scandaloso!!
    (se ti va leggi questo

    http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2012/10/17/f35-misteri-e-bombardamenti-di-bugie/)

    ciao

    RispondiElimina
  15. devono farla a te la guerra, sovversivo! ;)

    RispondiElimina
  16. Ebbene, ecco come va in fumo il risparmio del precedente post. Si possono comperare due ali di aereo. Ci prendono veramente per il c..., pardon, per i fondelli. Forse pensano di poter essere attaccati da qualche potenza tipo Iran o Siria? Ma non hanno capito che la prossima guerra sarà la distruzione del mondo, indipendentemente dall'armamento di ogni nazione? Soldi completamente sprecati e che si potevano utilizzare in modo migliore. Buona domenica.

    RispondiElimina
  17. @Carlo

    io sono un pensionato, non per scelta, ma forzato a causa di una operazione al cuore. L'azienda mi ha fatto capire che se stavo a casa era meglio.... per me e col mio stipendio di tecnico di laboratorio ne hanno preso 2 a contratto interinale che cambiano nel corso degli anni frequentemente (risparmiano il mio stipendio, ne pagano due e risparmiano anche sulle tasse - INPS- per i nuovi.
    Io sono andato con 40 anni di contributi interamente versati + una assicurazione vita Fonchim e potevo restare fino a 70 anni, firmando naturalmente, prendendo lo stipendio maggiorato (legge fatta sotto quell'altro professore: Prodi)non maturando ulteriori aumenti pensionistici (quando sono andato via io la somma doveva essere 90 anni di marchette + anni d'età). Pur andando in pensione a 63 anni, ho regalato all'INPS 3 anni di contributi. Io ero abbastanza in regola anche se mi avessero mandato a 70 anni, non avrei fatto storie, il lavora mi piaceva e no era niente affatto usurante, giacchè oggi la maggior parte del lavoro, analisi, controllo e rapporto lo si fa col computer.
    Ero in un ambiente giovanile, i mii ragazzi avevano all'incirca 25 oppure 30 anni, tutti laureati e bisognosi di esperienza pratica (avevamo aperto alla scuola tecnica per permettere a chi volesse di fare praticantato pagato durante le ferie, per far apprendere ai "boci" le tecniche analitiche moderne e la vita in fabbrica. Ero connesso tramite INTRANET aziendale con tutte le filiali mondiali e mi potevo documentare in tempo reale sulla letteratura scientifica più aggiornata. Utilizzavo apparecchiature modernissime per il controllo di prodotti farmaceutici... non mi annoiavo e ti dirò, qualche volta andavo in azienda anche di sabato per seguire certi processi di lavorazione.... l'operazione mi ha "appiedato" e mi ha tolto molto di quello per cui avevo lavorato per 40 anni (sono passato dall'età della "pietra" Analitica al razzo "interplanetario"). Adesso faccio il pensionato a tempo pieno e il nonno. Vecnerdì e sabato sono stato al compleanno di mia figlia a Monza e oggi sono di nuovo a casa e son qui a risponderti....

    RispondiElimina
  18. @givanotta
    ho letto il tuo articolo e ho apprezzato moltissimo

    @Emix
    addirittura usando gli f35? basterebbe darmi una spinta e con le mie attuali condizioni fisiche, andre subito a tappeto, risparmiando tutta questa barca di milioni.

    @Elio
    quì non si tratta di attacchi di potenze straniere o attacchi a potenze straniere e che noi come popolo suddito (per non dire colonia)americana certe spese le dobbiamo fare perchè ci vengono imposti dai nostri "padrtoni".... noi paghiamo sempre gli sbagli del passato e li paghiamo cari e spesso facendo altri sbagli (facendo altri debiti per pagare i vecchi e aumentando a dismisura il nostro debito pubblico).... se non fossero stati auerei, ci avrebbero venduto missili, e se non li compravamo ci avrebbero venduto "banane" da schiaffarci in quel posto....

    RispondiElimina
  19. molto difficile da spiegare alla gente, tangenti a parte

    RispondiElimina