24.6.13

Chieti - Viagra anno zero

Scade oggi il brevetto italiano per il Viagra, il più famoso farmaco contro i problemi di erezione maschile, ed è già in atto la corsa tra varie aziende produttrici di farmaci generici per assicurarsene la produzione. In Europa il brevetto è caduto già in otto nazioni, tra cui la Spagna. Brevettato dall'americana Pfizer nel 1996, il farmaco per la disfunzione erettile ha rivoluzionato la vita sessuale di milioni di persone ed è uno dei farmaci più conosciuti al mondo. È anche una parola ormai entrata nel linguaggio comune tanto da essere inserita come lemma nel dizionario De Mauro. La pillola blu è diventata famosa anche a causa dello "spamming" su Internet, insieme alle altre due pillole - gialla (Cialis) e arancione (Levitra) - contro l'impotenza maschile, con cui condivide il mercato. Nei primi 14 anni dal lancio, avvenuto nel 1998, sono state consumate circa due miliardi e mezzo di pillole, pari a 6 pasticche al secondo, e 41,4 milioni di pazienti hanno provato il Viagra almeno una volta nella vita. L'Italia è il secondo paese in Europa per consumo, dopo l'Inghilterra, con oltre 60 milioni di compresse vendute in dieci anni e con una media di 4.300 pillole blu ogni 1000 uomini oltre i 40 anni.

@enio

10 commenti:

  1. Accidenti @enio, ma sei proprio un super-esperto!!!
    E come mai?? ahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A ma ancora non serve, anzi certe volte mi tocca "raffreddarlo" col ghiaccio......Buona settimana a tutti

      Elimina
  2. catzo, ma come mai che qui siamo i secondi consumatori in europa?
    Come al solito i comunisti ed i grillini ce vojono sputtanà anche nel profondo dei sentimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Viagra, introdotto in Italia nell'ottobre 1998, oltre ad essere una delle marche di farmaci più conosciute nel mondo (tanto che la Corte di giustizia europea ha negato la registrazione di marchi simili anche di recente) ha numerose imitazioni, proposte sui mercati spesso con nomi alquanto divertenti. Si va dal Viagro, venduto principalmente su Internet, al Vigora, Proxyron e Kamagra, imitazioni a buon mercato 'made in Asià. Secondo le analisi della Pfizer, che da qualche mese ha cominciato a venderlo online, ogni anno si registrano 24 milioni di ricerche su Internet per comprare Viagra: ma l'80% degli acquirenti viene dirottato a siti pirata che vendono farmaci contraffatti e contengono non più del 30-50% dell'ingrediente attivo reale.

      Elimina
  3. notizia molto importante specie in un mondo dove non c'è piu certezza su nulla e che è sovraccaricato di 7.5 mil di abitanti.La pillola blu si avrà a prezzi concorrenziali e bassi, occhio alle fregature o ai farmaci contraffatti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottima osservazione 7.5 miliardi di abitanti... che continuano a copulare e riprodursi, grazie alle pillole... fra 15 anni saremo 9 miliardi... cosa mangeremo? cosa berremo?

      Elimina
  4. i dati che esponi rivedono i miti

    RispondiElimina
  5. Quando nel 1998 fu lanciata quella pillola io avevo tali grane nella testa che a tutto pensavo meno a quel 'beneficio'.

    RispondiElimina
  6. certo che se tutti questi studi (e questi soldi) per far alzare un "membro", fossero stati effettuati (e spesi) per vincere il raffreddore... (o il tumore)...

    è proprio vero che il 90% della popolazione mondiale ha un solo neurone, e ce l'ha sotto l'ombelico.

    RispondiElimina
  7. Mah! Leggo il commento di stefanover e concordo con lui in toto.

    RispondiElimina