3.2.17

Chieti - Dove ci porta la grande svolta ?

In questo mondo sempre più alla rovescia anche le certezze della globalizzazione si capovolgono. Negli Stati Uniti, terra che più di qualunque altra ha diffuso l’universo senza frontiere come filosofia di vita e di economia, ci si prepara all’insediamento del nuovo presidente all’insegna dell’indietro tutta. Proprio alla vigilia della cerimonia che il 20 gennaio lo incoronerà inquilino della Casa Bianca per quattro anni, Donald Trump ha di nuovo lanciato messaggi di chiusura in nome di quel «prima di tutto l’America» che da tempo teorizza con orgoglio.Has firmato un documento in cui ha indicato i paesi che per tre mesi non potranno esportare immigrati in USA. Ha annunciato la costruzione di un muro con il Messico per impedire l'immigrazione di clandestini messicani. Ha preannunciato misure per limitare l’ingresso anche degli europei nel Paese che pure essi fondarono. Ha contestato la politica della Merkel troppo conciliante sui migranti. E continua a snobbare i rapporti storicamente stretti con l’Unione europea, criticando pure il ruolo di organizzazioni internazionali finora considerate imprescindibili, quali la Nato e perfino l’Onu. Ritorna dunque, d'attualità l'isolazionismo per la nazione più globale della terra.

@enio

6 commenti:

  1. quest'uomo mi fa semplicemente paura, lui lo sa e cj gode da matti...

    RispondiElimina
  2. In America adesso che la frittata è fatta, cantava Bennato quando elessero Berlusca, De Niro, Madonna, Angelina Jolie, Schwarzenegger, e tutti gli altri attorucoli da strapazzo, pieni di livore per Trump che sta cercando di mettere un po' di ordine nel casino mondiale creato da Obama e compagni (leggi Soros e finanzieri vari). Alto Commissario delle Nazioni Unite? Fantozzi avrebbe detto: Ma mi facci il piacere....

    RispondiElimina
  3. ma davvero tu credi che il musulmano con la grana, viene rimandato indietro?
    pensiamo di più A NOI che ce semo fatti ammazzà gheddaffi senza far nemmeno un accenno de diniego verso i nostri alleati.

    RispondiElimina
  4. all'insegna dell'indietro tutta, perfetto! (e in tanti campi) ma come si può pensare che un miliardario circondato da miliardari faccia gli interessi dei poveracci?
    ciao

    RispondiElimina
  5. Lo stanno macinando, durerà poco.

    RispondiElimina
  6. Lo rigetto al 100%. Per fortuna che c'è ancora qualcuno che lo blocca anche se minaccia ricorsi a tutto andare. E' nato miliardario grazie al padre e credo quindi che la sua visione del mondo sia ben differente da noi poveri diavoli. Ciao Enio.

    RispondiElimina