5.5.10

Coisp contro Cristicchi per canzone su Genova !


Franco Maccari, segretario generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, si schiera contro Simone Cristicchi. Motivo il testo della canzone “Genova Brucia”, dedicata al G8 di Genova del 2001, eseguita dal cantante al concertone del Primo maggio: un testo duro e aggressivo, così come la risposta del sindacato...

Siamo atterriti, bisogna ammetterlo, ma non per lo squallore degli insulti e delle calunnie cantate da questo ragazzetto ignorante e irresponsabile, bensì per il fatto che lui veramente pensi di guadagnarsi la simpatia del pubblico in una maniera talmente conforme al più becero luogo comune della gentaglia senza pensieri compiuti, e cioè con il fatto di definire ‘gli sbirri come fascisti senza cervello che amano sfogare violenza gratuita contro inermi ragazzetti che sfilano in corteo’. Possibile che il genio di Cristicchi non abbia potuto partorire nient’altro? Bene, a questo sciocco finto rivoluzionario, finto pacifista e soprattutto finto difensore dei più deboli, chiediamo solo che cosa farà quando avrà bisogno dell’intervento di quei fascistoni grandi grossi e brutti per difenderlo, per tutelarlo? Cosa farà quando subirà un furto o un pestaggio? Cosa farà quando verrà truffato, o minacciato, o quando qualcuno farà con lui il prepotente o cercherà di calpestarne i diritti? O, più semplicemente, cosa farà anche quando avrà bisogno che quei mostri in divisa gli garantiscano un servizio d’ordine ad uno dei suoi concerti? Immaginiamo che si rivolgerà ad un ordine costituito inventato in una delle sue canzoni spazzatura, visto che lui, dall’alto dei suoi anni e della sua esperienza, ha dimostrato di essere un esperto di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica”. E’ il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, al testo della canzone “Genova Brucia”, dedicata al G8 di Genova del 2001, eseguita da Simone Cristicchi al concertone del Primo maggio. Il brano attacca violentemente i Poliziotti e le Forze dell’ordine, definendoli in pratica fascisti, ciechi esecutori di ordini, violenti ed animati solo da disprezzo verso i manifestanti del G8... "

17 commenti:

  1. A me la canzone piace, la conoscevo già da prima.

    RispondiElimina
  2. @ sciscia
    ...personalmente, Cristicchi, non mi piace come cantante, ma il sindacato di polizia deve accettare il fatto che a Genova, in quell'occasione, i poliziotti messi a controllare l'ordine pubblico, hanno commesso delle brutalità inaccettabili in nessuna maniera e per neutralizzare nessuna manifestazione.

    RispondiElimina
  3. magari il cosip richieda un indagine interna fatta da un ente civile non governativo sui fatti di Genova, sui vari casi Aldrovandi, su Cucchi, su Frapporti e sui continui fattacci che vedono coinvolti "tutori dell'ordine". Anche Marco Travaglio è intervenuto su questo argomento con toni magari più rilassati ma con una feroce condanna.
    Chi controlla i controllori? è la solita storia...

    GUS

    RispondiElimina
  4. La canzone parla di quegli agenti che a Genova si sono macchiati di CRIMINI CONTRO L'UMANITA', che hanno pestato GIOVANI DIMOSTRANTI,VECCHI e BAMBINI. NON E' CONTRO TUTTI I FACENTI PARTE DELLE FORZE DELL'ORDINE... Consiglio al Coisp di fare ammenda e chiedere scusa, o, nel caso in cui avessero scritto questo comunicato contro Cristicchi in buona fede, prendere delle lezioni di italiano

    FUORITEMA

    RispondiElimina
  5. Non ho sentito la canzone di cui si parla, ma se le parole sono rivolte a quello specifico accadimento, bhè allora... credo siano più che giustificate! Un saluto

    RispondiElimina
  6. @maraptica

    cliccando sul Link "Genova Brucia" vai direttamente su Yutube e vedi e ascolti la canzone...

    RispondiElimina
  7. La cosa preoccupante è che il segretario del Coisp non si chiede cosa farà Cristicchi SE subirà un pestaggio, ma QUANDO lo subirà.

    MAX

    RispondiElimina
  8. Il sindacato tramite il comunicato inviato non fa che confermare di avere un atteggiamento violento.... questa volta per fortuna, solo verbale.

    RispondiElimina
  9. Gli episodi del G8 sono stati comunque deplorevoli.
    Bisogna farsene una ragione.

    RispondiElimina
  10. Neanche a me piace Cristicchi come cantante, ma non mi è neppure piaciuta la risposta del coisp.

    RispondiElimina
  11. Non conosco la canzone e l'ascolterò, ma ti posso dire che i fatti di Genova hanno cambiato profondamente il mio modo di pensare. Ho visto troppe cose schifose, durante e dopo, e nessuno e dico nessuno ha raccontato veramente quello che è accaduto.

    RispondiElimina
  12. ...a volte voler essere ciechi di fronte a certe cose è controproduttivo...e non sono mai riuscita a capire perchè su Genova non si voglia dire chiaramente che qualcosa non è stato proprio ben fatto...

    RispondiElimina
  13. Enio, vado OT:
    Leggi questo articolo del Corriere sul rapporto tra "energie alternative" e "incentivi".

    http://www.corriere.it/cultura/speciali/2010/visioni-d-italia/notizie/13Salemi-La-grande-truffa-siciliana_aabf23c6-5a66-11df-903e-00144f02aabe.shtml

    Ovviamente non vuol dire che le "energie alternative" siano da scartare a priori ma bisogna stare attenti alla "propaganda" che si trasforma il "luogo comune" che a sua volta si trasforma in Grecia, cioe' paese povero che spende troppi soldi per "incentivare" e "finanziare".

    RispondiElimina
  14. @Lorenzo

    la cosa non mi è nuova.Siccome al comune di Pavia oggi, hanno sospeso gli incentivi (mio cugino ha attrezzato, qualche anno fa, quando gli incentivi erano erogati, una serie di pannelli solari, sul tetto della sua casa, da cui ricava tanta energia da potersela rivendere all'ENEL),l'altra settimana ha contattato una ditta di Trento che gli installerà un'apparecchiatura a circolazione d'acqua sotto vuoto, per ottenere acqua calda, del costo di 5000 Euro. Siccome non ci sono incentivi, quindi non ci sono fatture da presentare, il tecnico gli installa tutto a 3000 Euro, facendogli uno sconto del 50% circa...

    RispondiElimina
  15. A fare le sentenze dovrebbero pensarci i giudici e la loro coscienza. Il distinguo così netto fra buoni e cattivi a me fa solo sorridere, e noto piuttosto un facile quanto redditizio ripescaggio di luoghi comuni triti e ritriti, per potersi dare visibilità e assicurarsi un profitto.

    Alex

    RispondiElimina
  16. Un plauso al sindacato della polizia. La canzone di Cristicchi è oscena.


    prof

    RispondiElimina
  17. Ho sentito per caso la canzone ho acceso la radio il 1 maggio proprio in quel momento...sono rimasto esterrefatto, canzone di propaganda violenta, finto pacifista, e fa di tutta erba un fascio, quello che più mi è dispiaciuto è stato sentire gli applausi, la propaganda stava funzionando sulle menti giovani, e poi ci stupiremo se troveremo novelli...

    RispondiElimina