30.11.10

Michelle Bonev

Michelle Bonev, l'attrice imprenditrice amica di Bondi, Berlusconi e del premier bulgaro Borisov.Attualmente, con la sua società, Romantica Entertainment, ha ultimato la produzione del suo primo film come regista, Goodbye Mama, del quale è inoltre sceneggiatrice, attrice e produttrice. Il film è stato premiato alla 67ª edizione della Biennale di Venezia col premio speciale Action for Women, un riconoscimento inesistente appositamente inventato per lei dal Ministro della Cultura Sandro Bondi, il quale è stato consegnato il 3 settembre 2010 in occasione del 60º anniversario della Convenzione della Salvaguardia dei Diritti dell'Uomo e delle Libertà Fondamentali, dal Ministro dei Beni e le Attività Culturali. Alla premiazione è seguita la proiezione del film alla presenza del cast. L'istituzione repentina di questo premio creato appositamente per la Bonev è al centro di una controversia con il Governo Bulgaro che respinge ogni addebito su pressioni fatte o spese sostenute per l'attrice.
 

11 commenti:

  1. Beh non è bella sarà sicuramente brava e meritevole... chiedere a Bondi!

    RispondiElimina
  2. Anche questa pagata per mentire? Peccato solo che sia stata pagata con i soldi dei contribuenti italiani, anche di quella parte che non l'ha votato !

    RispondiElimina
  3. @ massimo

    Massimo bonta´sua ci dice che non e´bella....
    ma assassinerebbe per averla.
    Invece "la ha conosciuta " Bondi, e Massimo rode !

    RispondiElimina
  4. L'ultimo fesso1 dicembre 2010 08:04

    @ enio

    se non fosse per te e per gli altri sostenitori fedelissimi di Silvio quando l'avremmo potuto vedere una bonazza bonazza così?
    Grazie Silvio, grazie Bondi, grazie Enio

    RispondiElimina
  5. @ L'ultimo fesso

    meno male che apprezzi! ma poi è bona ? a me sembra un pò stagionata!

    RispondiElimina
  6. Bunga bunga bulgaro1 dicembre 2010 13:37

    a variante orientale del bunga bunga nostrano.
    Per l'occasione il Cavaliere ha delegato il suo fido ministro della Cultura...persona di animo buono e generoso..

    RispondiElimina
  7. Intanto con Bondi ministro alla Cultura Italiana i muri continuano a crolalre a Pompei, mentre quelli di Sofia in Bulgaria sono ben solidi anche con i nostri soldi.

    RispondiElimina
  8. Magari l'unica cosa di cui preoccuparci fossero le "amiche".
    Magari i politici e i dirigenti pubblici fossero capaci e onesti in tutto tranne il debole per la topa.
    Oggi leggevo che gli ospedali calabresi sprecano circa il 50% del bilancio in spese inutili.
    Miliardi che non vanno in topa.

    RispondiElimina