8.6.12

Grandissima Sara


Sara Errani raggiunge la finale del Roland Garros femminile, secondo Slam della stagione in corso, sui campi in terra rossa del complesso parigino. La ravennate ha sconfitto in semifinale la Stosur, testa di serie numero 6, per 7-5  1-6  6-3. La Errani, che nei cinque precedenti con l'australiana era sempre stata sconfitta, l'ultima due settimane fa al secondo turno del Foro Italico, è alla prima finale in uno Slam e al Roland Garros per il terzo anno di fila c'è una tennista italiana a giocarsi il titolo: nel 2010 e nel 2011 toccò a Francesca Schiavone, vincitrice proprio sulla Stosur due anni fa e poi sconfitta dalla cinese Na Li nella passata edizione. La Errani è in finale anche nel torneo di doppio in coppia con Roberta Vinci, un exploit mai centrato da nessuna tennista azzurra, mai tanto avanti contemporaneamente nei due tabelloni. Le lacrime e la gioia. Sara alla fine della sua battaglia vittoriosa, non contiene l'emozione, giocherà la sua prima finale al torneo dello slam parigino contro la russa Sharapova la n° 1 nel ranking mondiale WTA. "Non ho parole, non ci posso credere - ripete l'azzurra che all'ultimo punto vincente ha lasciato cadere la racchetta e si è messa le mani sugli occhi lasciandosi andare a terra in un pianto dirotto - voglio ringraziare tutti: qui c'è un feeling particolare. Sono ancora senza parole". E pensare che i sapientoni, i tecnici italiani, avevano detto che col suo fisico non sarebbe mai arrivata al top e lei andandosene ad allenare in Spagna ha dimostrato che con l'applicazione, la volontà e il cervello nessun limite è irragiungibile.

enio

6 commenti:

  1. The Golden Path
    Ha detto: mi sono preso le tue immagini sono molto carine..
    Qlxchange : Ha detto: interessanti

    RispondiElimina
  2. hai visto che bel completino viola che indossava?
    viola persino gli slip

    RispondiElimina
  3. Concordo con te.
    Grandissima Sara.
    Adesso speriamo nel miracolo.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  4. oggi pomeriggio ha vinto la gara di doppio e domani alle 15 tenterà di fare il bis battendo la nuova n°1 del ranking mondiale... o almeno noi lo speriamo!

    RispondiElimina
  5. E' una pulce che sa sconfiggere i giganti col cervello! Ha costruito con fatica e determinazione la vittoria al primo set, ha lasciato scatenare e stancare l'avversaria sul secondo, intanto che lei si riposava e concentrava (praticamente ha ripreso fiato); ha poi messo a segno l'affondo, fatto di grande determinazione e lasciando di stucco l'avversaria che aveva creduto di avere ormai la vittoria in pugno!
    Questo è cervello, questa è grande concentrazione, questo è essere determinati alla vittoria.
    Brava Sara!

    RispondiElimina
  6. non ce l'ha fatta, ma le resta la soddisfazione, arrivando seconda, di essere diventata una top ten e di aver raccimolato la misera cifra di 600.000 euro per il secondo posto nel singolare e 125.000 euro per aver vinto il doppio.Sono sicuro che sto scricciolo arriveràalla fine del mese....

    RispondiElimina