23.3.11

Addio a Liz Taylor - Regina Holliwoodyana

Sembra impossibile perchè noi siamo abituati a vederli e rivederli nei loro film più belli e magari quando erano nella loro piena giovinezza, chè quando se ne "vanno" si rimane sempre un pò stupiti. Liz Taylor, lei ha fatto la star fin da piccolina, indimenticata in alcuni capolavori hollywoodiani come "Cleopatra", "La Gatta Sul Tetto Che Scotta", "Il Gigante", L"'Albero Della Vita", "Improvvisamente L'Estate Scorsa" e "Venere In Visone" (che le fruttò il primo Oscar, seguito sei anni dopo da quello per "Chi Ha Paura Di Virginia Woolf?") per non citarne che alcuni è morta oggi. Aveva 79 anni. E' sempre stata "on the edge" lei e debbo dire che ha accompagnato anche i miei "sogni" di quand'ero piccolo. Grandissima diva, aveva debuttato a soli dieci anni con "Torna A Casa, Lassie". Nata in Inghilterra il 27 febbraio 1932, quindici anni prima di me, ha attraversato l'intera storia della Hollywood dei tempi d'oro e ha collezionato ben 8 matrimoni (sposando due volte Richard Burton) e tre figli. Ormai da anni non calcava più le scene cinematografiche, ma il ricordo dei suoi ruoli, dei film che ha interpretato bastano a riservarle un posto di diritto nel cielo delle stelle cinematografiche e soprattutto nel cuore e nel ricordo di noi spettatori. Ciao Liz tu proprio non potrai mai dire che la tua vita non è stata interessante e avventurosa...


4 commenti:

  1. Mia madre le assomiglia tantissimo! e io un pochino-ino di riflesso...è stata anche una gran donna!

    RispondiElimina
  2. Un'attrice di grande fascino.

    RispondiElimina
  3. @Kylie
    loro non se ne "vanno" mai definitivamente perchè in quanto grandi figure, immortali, resteranno nelle loro "opere"

    RispondiElimina
  4. Mi è rimasta impressa della Taylor la sua interpretazione nel film "La bisbetica domata" tratto da un lavoro teatrale di W.Shakespeare.

    RispondiElimina