7.2.19

San Gennaro pensaci tu

Dopo aver creduto a Conte, a Giggino e alla Sfera di cristallo, le prime incertezze si fanno strada nell’animo dell’elettore del governo gialloverde… Ma il suo granitico consenso non cambia: resta comunque da consultare il Mago Otelma, l’Oracolo di Delfi, i Tarocchi, I fondi di caffè, gli Sciamani indiani, per poi affidarsi ai tradizionali scongiuri napoletani: “occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio”… Se anche il più potente degli scongiuri, non gli fa intravedere il radioso anno dell’età dell’oro promesso dal Premier… come ultima chance non gli resta che rivolgersi a San Gennaro… 

@enio

6 commenti:

  1. Infine se San Gennaro non gli indica la promessa luce in fondo al tunnel, ma anzi, gli dà del “pirla”, solo allora un flebile dubbio si insinua nell’animo dell’elettore gialloverde…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enii, chiaritevi le idee.

      Primo fatto, nella migliore delle ipotesi le maggioranze parlamentari, che esprimono governi, non peggiorano la situazione. Ma non sono in grado di determinare l'economia italiana ne in un senso ne nell'altro. La ragione è che nel quadro della "economia globale" l'Italia non è competitiva. L'Italia non è competitiva perché qualsiasi cosa ci inventiamo, fabbricare un oggetto in Indonesia costa sempre meno che farlo in Italia. La cosa aveva un peso diverso quando esistevano "filtri" tra una parte del mondo e l'altra, una volta "liberalizzata" la circolazione di merci, persone e idee, abbiamo ottenuto la ridistribuzione del "benessere", quindi la dove si stava peggio adesso si sta un po' meglio e la dove si stava bene, adesso si sta un po' peggio.

      L'idea di mettere insieme la "globalizzazione" con la "giustizia sociale" è paradossale, illogica. In un "mercato globale" tutto si "globalizza", quindi il concetto di "sociale" italiano deve fare la media con il concetto di "sociale" dell'Indonesia. Ergo, fine di tutte le "tutele" e i "diritti", che potevano sussistere solo in un contesto "protetto" dai "filtri" di cui sopra.

      Altra questione, NON ESISTE l'elettore "gialloverde". La attuale coalizione che sostiene il Governo si è formata al solo fine, appunto, di ottenere l'incarico da Mattarella. Non era stata proposta agli elettori.

      L'elettorato della Lega è sempre lo stesso e pesca nel "centrodestra", ovvero la Lega sottrae voti a Forza Italia e simili. L'elettorato del M5S si è costituito con la crisi della "sinistra", o meglio, davanti alla constatazione che la "sinistra" dei salotti vive in un altro pianeta rispetto alla "sinistra" delle periferie e delle fabbriche (o quello che ne rimane).

      Il modo di pensare dei due elettorati è completamente diverso e la cosa grave di tutta la faccenda è che il M5S si sta configurando non tanto come una copia 1:1 dei partiti della "sinistra" ma come un "partito del Sud". Di tutto ha bisogno il Sud che di un partito che sopra le magagne ataviche aggiunge una montagna di puttanate prese, in maniera necessariamente acritica, da Internet. Tipo che basti mettere la parola "smart" davanti a qualsiasi cosa per ottenere chissà quale magico miglioramento.

      Elimina
  2. I caporioni dovrebbero incrementare quelle attivita' di cui siamo gli unici al mondo come il turismo a basso costo. Ed invece tassano i proventi delle case vacanza come se fossero affitti senza alcuna spesa, condominio, imu, monnezza, wifi, pulizie, biancheria, accoglienza,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti farei notare che i Paesi che campano prevalentemente di turismo sono i Paesi del Terzo Mondo.

      Elimina
    2. Lorenzo non ti piacerebbe vivere in Polinesia?

      Elimina
    3. Sara, quando hai vent'anni e pensi di essere immortale, l'idea di vivere su un atollo può anche sembrare buona.

      Quando invecchi e devi andare in ospedale a farti impiantare una protesi che ti salva la vista o la mobilità, se non la vita, cominci a pensare che è meglio vivere non solo nei pressi di un ospedale ma nei pressi
      dell'ospedale migliore del mondo.

      Se poi io fossi donna penserei anche che, dovendo partorire, conviene avere tutti gli strumenti diagnostici ed eventuali chirurghi a disposizione. A meno che tu non pensi che fosse bello morire di tetano come facevano le partorienti fino agli anni Sessanta, perché c'era letame dappertutto e col letame venivano le spore del patogeno.

      Il "turismo" è un concetto inventato in epoca neo-romantica e descriveva i viaggi che i rampolli della aristocrazia e dell'alta borghesia facevano in luoghi con rovine di antiche civiltà e miti pastorelle/i di cui approfittare.

      Proporsi nel 2019 come località amena, ricca di rovine e di miti pastorelle/i mi sembra un po' una stronzata, per usare un eufemismo.

      Elimina